Il circolo

 

          INSIEME SI PUO’ 

                 di Patrizia Pansera

 

 

Sono passati cinque anni da quando i soci del Circolo Meli hanno  intrapreso un bellissimo cammino , essenzialmente finalizzato a condividere la gioia dello  stare INSIEME;  a trasmettere  il senso di  umanità che traspare  dal racconto di chi, mediante la scrittura , dona la propria esperienza, arricchendo e stimolando l’altro al “fare”;  a comunicare e divulgare  il valore  del “bello”, attraverso mostre e  concerti  di vario genere, che grazie alle diverse espressioni artistiche e culturali , soprattutto locali,  permettano a coloro che ne godono di avvertire l’importanza della conoscenza in tutte le sue possibili sfumature…

Il  “sogno” iniziale, divenuto poi un “progetto” effettivo, si è oggi trasformato in una concreta  realtà, che viene portata avanti dai soci  con passione, impegno  e dedizione, stimolati dal  costante gradimento con cui le loro proposte vengono accolte e seguite.

Avere una sede fissa, che pian piano è diventata un luogo  di riferimento per incontrarsi e incontrare, aggregarsi e aggregare, ha favorito la instaurazione di stabili  rapporti umani  con un numero sempre crescente di persone che, nel tempo, hanno considerato il Circolo Meli anche uno spazio materiale in cui potersi confrontare e arricchire .

Un sorriso è spesso l’essenziale. Si è ripagati da un sorriso. Si è ricompensati  da un sorriso. Si è animati da un sorriso”: è proprio attraverso il sorriso che i soci, da sempre, hanno voluto esprimere l’importanza dell’ accoglienza quale strumento essenziale per  generare uno scambio non solo culturale e artistico ma soprattutto di  coinvolgimento umano con tutte le persone che, partecipando alle iniziative organizzate periodicamente, contribuiscono ad alimentare la linfa vitale di un gruppo, il cui unico intento è quello di ricercare la felicità attraverso la percezione dell’armonia, che solo l’arte, la letteratura, la musica  possono trasmettere e, possibilmente, condividerla con gli  altri, in modo chiaro e  diretto,  favorendo “un nodo di relazioni, in cui in fondo consiste l’uomo”.

Per questo, stare INSIEME si deve e  si può, dato che “ legati…da un fine comune e situato fuori di noi, solo allora respiriamo”.

_____________

 

Il Circolo culturale “μελι – punto d’incontro e di aggregazione” nasce senza finalità di lucro, apolitico, apartitico, aperto a tutti i cittadini senza distinzione di sesso, razza, religione e con lo scopo di recepire e promuovere gli interessi culturali degli associati. In tal senso la pittura, la letteratura, la fotografia, la storia, la musica, il teatro e, più in generale, l’arte nei suoi vari aspetti diventano elementi essenziali del circolo stesso in un’ottica di approfondimento e di divulgazione con particolare attenzione alle tradizioni che costituiscono le radici del nostro territorio.
Il Circolo favorisce attività’ ed iniziative rivolte in questa direzione: tra gli obiettivi vi sono una serie di eventi destinati a sostenere lo sviluppo degli interessi dei soci mediante manifestazioni, incontri, dibattiti, attività didattiche, concorsi artistici e culturali.
Seppur essenziale nelle sue linee, il logo simboleggia delle persone che si riuniscono per parlare mentre i colori rappresentano le diverse esperienze di ognuno; chiunque con la propria capacità “illumina” gli altri: come i vari colori uniti tra loro formano la luce bianca, alla fine della discussione ciascuno sarà arricchito dall’esperienza collettiva che è la somma di tutte le altre. Il cerchio è aperto perché pronto ad accogliere chiunque voglia aggregarsi con l’intento di liberare emozioni.
Questo evento vuole essere l’ inizio di un percorso che possa accomunare tutti in una generale crescita sociale, civile ed umana per aspirare ad essere,come afferma Albert Einstein, “non persone di successo ma persone di valore“.